Fca-Psa: «L’indagine Ue non ritarderà la fusione, un’unica società entro il marzo 2021»

6 giorni ago laveritaeradigitale Commenti disabilitati su Fca-Psa: «L’indagine Ue non ritarderà la fusione, un’unica società entro il marzo 2021»


Non si prevede che l’indagine avviata dalla Commissione Europea possa causare ritardi nelle tempistiche della fusione. Fca nella nota sui conti del semestre torna a parlare dello stato dell’arte della fusione tra Fiat Chrysler e Peugeot e delle indagini Ue. La Commissione europea teme infatti che la fusione tra le due societ possa ridurre la concorrenza nel settore dei veicoli commerciali leggeri. La crisi del Covid-19 — fanno sapere da Fca— ha sottolineato ulteriormente la logica stringente della fusione tra Groupe Psa e Fca. Il lavoro di entrambi i team per portare a termine la fusione proseguito a ritmo sostenuto e prevediamo di raggiungere l’obiettivo di diventare un’unica societ entro il primo trimestre 2021. Le approvazioni antitrust sono state ottenute in 12 delle 22 giurisdizioni coinvolte

I conti di Fca

Fca contiene l’impatto del Covid-19 nel secondo triemstre con una perdita netta di 1,048 miliardi, una perdita netta adjusted di 1,039 miliardi un Ebit adjusted negativo per 900 milioni di euro. Il Nord America chiude in positivo. I ricavi calano del 56% a 11,707 miliardi. Il Free cash flow industriale negativo per 4,9 miliardi. La liquidit disponibile di 17,5 miliardi di euro a fine giugno esclude la quota inutilizzata, pari a 4,5 miliardi di euro, della linea di credito Intesa Sanpaolo. Il nostro secondo trimestre — ha detto il ceo di Fca, Mike Manley — ha mostrato come le azioni decisive e il contributo delle nostre persone abbiano consentito a Fca di contenere l’impatto della crisi dovuta al Covid-19. I nostri stabilimenti sono ora operativi, la rete ha ripreso le vendite sia nelle sedi che online e abbiamo la flessibilit e la forza finanziaria per portare avanti i nostri piani.