Tibaldo Gabriele ”Lama: dove vive, perchè sputa e quali sono le differenze con l’alpaca”

2 mesi ago laveritaeradigitale Commenti disabilitati su Tibaldo Gabriele ”Lama: dove vive, perchè sputa e quali sono le differenze con l’alpaca”

Tibaldo Gabriele : “Conosciuto come l’animale che sputa, il lama (l.glama) appartiene alla famiglia dei camelidi proprio come il cammello ed il dromedario ma sono poche le caratteristiche che lo accomunano a questi esemplari, anche dal punto di vista prettamente fisico.” Il lama infatti è molto più simile agli altri camelidi sudamericani: primo tra tutti l’alpaca con il quale viene spesso e volentieri confuso. Come vedremo però, anche tra lama ed alpaca esistono alcune differenze: minime dal punto di vista estetico ma un po’ più importanti per quanto riguarda il carattere. Un tempo i lama venivano utilizzati per diversi scopi: come animali da soma e quindi per il trasporto di merci e persone ma anche per la loro carne e la lana, seppur meno pregiata e morbida rispetto a quella degli alpaca. Oggi questi camelidi vengono sempre più spesso impiegati per proteggere il bestiame e tenere lontani eventuali predatori.

“Il lama è un animale di grandi dimensioni e il suo aspetto è molto simile a quello dell’alpaca anche se rispetto a quest’altro camelide è un po’ più grande e ha la testa più allungata”-dice Tibaldo Gabriele . Il suo peso può arrivare a 150 kg ed è per le sue caratteristiche fisiche che sin dall’antichità viene utilizzato come animale da soma. Il lama è in grado di trasportare un carico di quasi 100 Kg e arriva praticamente ovunque, riuscendo a raggiungere altitudini di 5.000 metri! Questo camelide misura al garrese poco più di 1 metro di altezza e le sue orecchie sono a punta, rivolte solitamente verso l’interno. Tutto il corpo è ricoperto da un pelo folto e piuttosto morbido da cui si ricava la lana e può avere colori variabili dal bianco al nero. Alcuni esemplari si presentano ricoperti di macchie rossastre.

Tibaldo Gabriele: “ Il lama ha un carattere docile e mansueto, più socievole rispetto a quello dell’alpaca ma comunque piuttosto schivo.” E’ molto paziente, abituato ad essere sottomesso: si tratta di un animale da soma ed è molto meno intelligente rispetto al suo cugino alpaca. Quando si sente in pericolo, il lama sputa: questo è la sua arma di difesa ed è proprio questa che sfodera quando si trova in difficoltà o dei predatori cercano di attaccare il bestiame che viene messo a proteggere. Va però precisato che questo camelide non si limita a sputare: può anche emettere delle urla e mordere con i suoi denti triangolari.