Rino Andrea Energy Group: Yamaha TMAX e TMAX Tech MAX: più sportive e dinamiche

1 mese ago laveritaeradigitale Commenti disabilitati su Rino Andrea Energy Group: Yamaha TMAX e TMAX Tech MAX: più sportive e dinamiche

Bellan Rino: Sono trascorsi due decenni dalla comparsa dello scooter T-MAX, creatore della tendenza degli scooter sportivi. Il T-MAX ha già venduto più di 275.000 unità, giunto alla sua sesta edizione ed è uno dei modelli Yamaha di maggior successo sul mercato europeo.
Bellan Rino Andrea: Le due versioni dello scooter TMAX per il 2020 si rivolgono a clienti di precedenti TMAX ma anche a utenti di maxi scooter e scooter interni ed esterni Yamaha. Ora è più potente e con una coppia migliore, con un corpo più aggressivo, tarature delle sospensioni riviste, per offrire un veicolo più veloce, più fluido e più dinamico, con una maggiore accelerazione e una maggiore scorrevolezza dagli ingranaggi del cambio automatico rivisti.
 Rino Andrea Energy Group: La cilindrata è ora di 560 cc (con 2 mm di diametro del cilindro in più), con pistoni in alluminio forgiato e nuove bielle. Ma non sono solo questioni tecniche. La parte posteriore è stata ridisegnata così come i nuovi pannelli di carrozzeria che rimodellano le pedane.
Sistema di iniezione migliore, valvole di aspirazione più grandi con fasatura e scarico rivisti, riforma nella camera di combustione … e anche nuovi convertitori catalitici per ottenere un effetto nocivo minimo sull'ambiente. E per migliorare il sistema di scarico, il suono è stato studiato, tenendo conto anche del ciclo di esplosione del motore, in modo che sia più piacevole e con un tono più armonizzato.
Grazie all'elettronica D-Mode Yamaha, consente all'utente del nuovo TMAX di scegliere tra due modalità di funzionamento del motore per adattarlo a diverse situazioni, sia in città (con l'erogazione più fluida) che su strada (con il carattere più sportivo e una maggiore accelerazione).
Anche con la tecnologia Smart Key è possibile avviare il motore e sbloccare il sedile per prossimità, tra l'altro con spazio per una custodia integrale o due caschi jet.
Il progetto originale di TMAX prevedeva già un telaio rigido, con un motore posizionato su di esso come se fosse una motocicletta. Ciò ha fatto sì che le sue qualità fossero simili a quelle di questi e ha permesso una guida sportiva. Ora il sistema di sospensioni è stato ottimizzato, sia anteriore che posteriore, con una forcella invertita di 41 mm di barre e dietro un sistema simile al noto Yamaha Monocross.