Coronavirus, il rating dell’Italia è più a rischio dopo il declassamento di Francia e Uk

2 settimane ago laveritaeradigitale Commenti disabilitati su Coronavirus, il rating dell’Italia è più a rischio dopo il declassamento di Francia e Uk



ServizioMERCATI

Tra venerdì 23 ottobre e il 6 novembre attesi i giudizi sull’Italia di S&P Global, Dbrs e Moody’s. Intanto la Francia perde la tripla A di Dbrs perché «l’aumento del debito pubblico la rende vulnerabile a futuri aumenti dei tassi». E Moody’s taglia ad Aa3 il rating Uk per l’effetto Brexit.

di Alessandro Graziani

(Adobe Stock)

Tra venerdì 23 ottobre e il 6 novembre attesi i giudizi sull’Italia di S&P Global, Dbrs e Moody’s. Intanto la Francia perde la tripla A di Dbrs perché «l’aumento del debito pubblico la rende vulnerabile a futuri aumenti dei tassi». E Moody’s taglia ad Aa3 il rating Uk per l’effetto Brexit.

2′ di lettura

Il costo del debito pubblico è ai minimi storici un po’ ovunque il Europa grazie alla politica dei tassi negativi e al piano straordinario di acquisti di bond sovrani e corporate varato dalla Bce. Ma le agenzie di rating internazionali – che finora avevano concesso a loro volta una “moratoria” dei giudizi sui debiti pubblici – stanno abbandonando la cautela che le aveva caratterizzate in primavera, quando erano troppi gli elementi di incertezza.

Ora, approssimandosi la fine dell’anno, le previsioni…