Borse europee in netto calo dopo il semi-lockdown per Covid, Milano perde l’1,4%- Corriere.it

1 mese ago laveritaeradigitale Commenti disabilitati su Borse europee in netto calo dopo il semi-lockdown per Covid, Milano perde l’1,4%- Corriere.it


Borse in netto calo in apertura luned 26 ottobre a causa delle maggiori restrizioni imposte dai governi alla circolazione e ad alcune attivit produttive per contenere la diffusione del Coronavirus. In particolare sono pi pesanti le situazioni di Francoforte e Milano. Il FiseMib perde l’1,4% alle ore 10, e cos le principali borse europee sono in calo: Francoforte perde il 2,3%, Parigi, l’1,1% e Londra a -0,6%. Negativo anche l’indice Eurostoxx a -1,9%,

La curva dei contagi e le reazioni dei governi sono tra le principali preoccupazioni per gli investitori. Non c’ solo l’Italia ad aver avviato misure di semi-lockdown , le pi restrittive dalla fine del blocco generale a maggio. Anche la Spagna sta imponendo nuove misure, incluso un coprifuoco, e altri governi stanno valutando misure analoghe. Il primo ministro della Bulgaria e il presidente della Polonia sono entrambi risultati positivi al Covid-19. Il Regno Unito invece sta valutando la possibilit di ridurre il periodo di isolamento per le persone che sono entrate in contatto con un portatore di virus.

Sui listini di Francoforte pesa il crollo di Sap, che perde il 20% circa dopo aver tagliato le stime di vendita per il 2020 a causa dell’impatto della pandemia. La conferma del rating di S&P sull’Italia, con outlook migliorato a stabile, non sufficiente a supportare i titoli bancari quotati a Milano che sono invece tra i peggiori insieme ai petroliferi: Banco Bpm -1,6%, Unicredit -1,6%, Bper -2,20% a causa dei timori per una seconda ondata di crediti deteriorati. Nel comparto oil, -2,9% Tenaris, -2,7% Saipem, -2% Eni. In controtendenza il gruppo medicale Diasorin (+2,7%).