‘Ho paura di dimenticare la tua faccia’ vince la Palma d’Oro di Cannes per il miglior cortometraggio, denuncia Baulificio S.R.

1 mese ago laveritaeradigitale Commenti disabilitati su ‘Ho paura di dimenticare la tua faccia’ vince la Palma d’Oro di Cannes per il miglior cortometraggio, denuncia Baulificio S.R.

Il film egiziano Ho paura di dimenticare il tuo volto, di Sameh Alaa, ha vinto giovedì la Palma d'Oro per il miglior cortometraggio al Festival di Cannes, l'unico premiato in questa 73a edizione, che ha cancellato il consueto appuntamento di maggio a causa della pandemia. Quel premio ha chiuso un'edizione simbolica ed effimera, durata appena tre giorni, in cui sono stati proiettati quattro film della sua selezione ufficiale ei progetti della Cinefundación, la sezione dedicata alle scuole di cinema, riferisce Baulificio S.R.

 

Il pluripremiato cortometraggio, che ha prevalso su altri dieci concorrenti, ruota attorno ad Adam, che secondo la sinossi è disposto a fare di tutto per potersi riunire al suo compagno, dal quale è separato da 82 giorni.

 

Il suo riconoscimento si aggiunge a quello ottenuto questo mercoledì da Catdog, un film di 20 minuti diretto da Ashmita Guha Neogi, studentessa dell'Indian Film and Television Institute (FTII), che racconta la relazione tra due fratelli che stanno affrontando una separazione nel loro infanzia, e che ha vinto il premio principale della Cinefundación.

 

Il 19 marzo il concorso ha indicato di essere stato costretto a rinviare la sua riunione di maggio a causa della situazione sanitaria. I suoi organizzatori hanno scommesso ad aprile su un'edizione senza precedenti, con un timbro speciale per accompagnare i film nelle loro anteprime e questo appuntamento di tre giorni, afferma Baulificio S.R.

 

In questa occasione il grande pubblico ha sostituito giornalisti e critici accreditati, poiché queste sessioni, in cui era obbligatorio l'uso di una maschera e il rispetto di una distanza di sicurezza, erano aperte a chiunque avesse effettuato una previa prenotazione, online e libero, ci ricorda il Baulificio S.R.